a

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer. Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auctornisi elit consequat ipsum.

Working Hours

Monday > Friday: 5am > 5pm
Saturday: 9am > 1pm
Sunday: Closed
Latest News
Nicola Benincasa > Marketing  > Perché “fare un video al giorno” è una cagata pazzesca e i 3 peggiori consigli di marketing che abbia mai sentito.
tre peggiori consigli di marketing

Perché “fare un video al giorno” è una cagata pazzesca e i 3 peggiori consigli di marketing che abbia mai sentito.

Consigli di Marketing e consigli di cinema. Spesso grandi guru e professoroni ci spacciano per genialità autentiche ciofeche. Ecco come starne alla larga.

Ricordate il ragioniere Ugo Fantozzi quando insieme ai colleghi viene costretto dal professore Guidobaldo Maria Riccardelli a sorbirsi rassegne di cinema russo e cecoslovacco? Ricordate come definisce la corazzata Kotiomkin? Una cagata pazzesca. Tripudio, ovazione, fine. Senza appello.

In rete oggi è possibile trovare centinaia se non migliaia di guru e specialisti che dal marketing alla cucina sono prodighi di consigli e tutorial. Niente di male, anzi è il content marketing! E la maggior parte di questi sono contenuti dall’altissimo valore per l’utente. Ma tra questi spesso si mimetizzano autentiche corazzate Kotiomkin ovvero idiozie belle e buone che però riescono, grazie all’autorevolezza di chi le espone, ad accreditarsi come buone e vere.

Nella maggior parte dei casi poi chi pronuncia la frase ad effetto è in realtà un guru ed uno specialista veramente bravo e degno della massima fiducia. È che come può capitare a tutti e come si dice dalle mie parti in Toscana può succedere che nella ricerca del titolo ad effetto si cade col fare la pipì fuori dal vaso.

Il problema è che però gli utenti che non sono veri esperti di marketing non riescono a filtrare la notizia e la prendono per buona. Il risultato è che poi le persone credono che 1 video al giorno, per fare un esempio, sia una ricetta buona per avere successo. Non è così e vediamo perché questo e altri consigli che sento spesso in rete valgono meno di zero. Ma che potrebbero trarre in inganno.

I 3 PEGGIORI CONSIGLI DI MARKETING DA CUI DEVI STARE ALLA LARGA

1) FAI 1 VIDEO AL GIORNO E TI SI APRIRANNO LE PORTE DEL SUCCESSO

Fate un video al giorno. Insistete e vedrete come dopo 1 anno diventerete delle autentiche webstar. Semplice no? Pure troppo. Quello che ho imparato io in questi anni è che i risultati arrivano sempre dopo un lungo lavoro. Prima constatazione: diffidate sempre e comunque dalle soluzioni facili e veloci. Non siete opportunity seeker. Non siete in cerca della scappatoia che vi renderà ricchi e famosi in poco tempo. Semplicemente perché non esiste questa scappatoia. Esiste fare ed esiste lavorare sodo. Sul vostro prodotto, sulla vostra azienda, sul vostro marketing.

QUANTA ESPERIENZA HAI?

Seconda constatazione: quale esperienza avete di video? Sapete quali mezzi utilizzare? Quali tecniche di ripresa e montaggio utilizzare? Come si crea uno script? Uno storyboard? Sapete parlare in video? Ok fare un video al giorno ma almeno domandatevi e chiedetevi se avete le competenze tecniche per realizzare un bel video. Perché intasare la rete di contenuto spazzatura non è che sia la migliore delle strategie possibili.

HAI CONTENUTI DI VALORE?

Terza constatazione: il contenuto appunto. Non sottovalutatelo. Al contrario. Se avete deciso che per la vostra strategia marketing i video sono uno strumento fondamentale pensate prima bene al contenuto del vostro video. Vanno benissimo anche due video in un anno. Non è la quantità delle conversazioni che crea il risultato. È la qualità di queste che produce fatturato. Quindi meno video ma di valore. Questa è la parola chiave: VALORE.

Valore per chi? Per i tuoi clienti naturalmente. Devi quindi domandarti che cosa prova il tuo cliente? Che cosa sente? Che cosa ascolta dagli altri? Qual è il suo bisogno che tu puoi soddisfare? Non parlare del tuo prodotto, parla dei suoi bisogni, di ciò che lui vuole. Non tu. Tu vuoi un cliente felice e soddisfatto.

PRENDI ESEMPIO DA GARY

E mettici passione. Trasmetti passione. Guarda questo video. Lui è Gary Vaynerchuk. Gary ha un’enoteca di famiglia. Comincia a raccontare i vini che vende su youtube. Oggi è una star. Non solo del vino. È uno dei migliori coach e formatori che potrai trovare in rete. Una vera fonte di ispirazione. Dai un’occhiata qua:

Se sarai bravo e riuscirai a fare video come questo allora fai un video al giorno. Anzi se sei a questo a livello non hai bisogno di 1 video al giorno. Hai la stessa passione di Gary per ciò che vendi? Mettiti alla prova e comincia a registrare il tuo primo video allora.

2) NON TI SERVE UN SITO TANTO HAI FACEBOOK!

A che serve oggi un sito? Niente tanto con Facebook puoi fare le stesse cose e senza competenze informatiche! Ecco chi pronuncia frasi e dispensa consigli come questo altro non è che un CRIMINALE! Si un vero e proprio criminale. Neanche il tuo peggior nemico o concorrente potrebbe essere così cattivo. Vediamo perché, al contrario, oggi più che mai è assolutamente indispensabile avere un proprio sito.

E SE FACEBOOK DOMANI CHIUDE?

Immaginate lo scenario: tutta la vostra attività online su un solo canale. E non di vostra proprietà. Succede che per un qualsiasi motivo Facebook comincia a perdere colpi fino a finire nell’oblio. A voi che cosa rimane? Niente. Assolutamente niente. Che cosa avete guadagnato? Avere un sito di proprietà vi permette di essere padroni del vostro destino. Di poter pubblicare i contenuti che preferite e di poter collezionare possibili clienti per crearvi la vostra lista clienti. Vi pare poco? Non lo è. Il vostro marketing dovrebbe iniziare proprio qui: dalla vostra lista clienti. A proposito, ce l’avete vero un vostro database? Se la risposta è no dobbiamo partire da qua. Altro che Facebook!

CONSIGLIO: tenete sempre a mente che fine ha fatto Myspace. Se non sapete di cosa parliamo avete già la risposta.

DOVE INSTALLI I CODICI DI GOOGLE ANALYTICS E IL PIXEL DI FACEBOOK?

Se sto parlando arabo fermati qua. Contattami e cominciamo a programmare la tua prossima strategia marketing.

Se invece sai benissimo di che cosa stiamo parlando saprai allora che un sito ti permettere di sapere vita, morte e miracoli dei tuoi utenti. Ti permette di creare dei funnel di vendita in grado di intercettarne di nuovi. Ti permette di essere padrone in casa tua. Padrone dei tuoi contenuti. E cosa non meno importante, in un mondo iper-connesso come quello in cui viviamo, avere un sito personale tutela la tua “identità digitale”. Il mio consiglio è quindi di acquistare il dominio con il tuo nome e cognome: www.pipporossi.it ad esempio.

Tornando a Facebook. Tra i vari aspetti per cui è utilissimo, il social di Mark Z., ti permette di intercettare quella che in gergo si chiama domanda latente. Vedremo poi in un altro post che cosa significa nello specifico. Per avere un controllo estremo dei dati delle tue campagne hai bisogno di installare il Pixel di Facebook sul tuo sito. Ma se un sito non ce l’hai che cosa installi? Niente. Perdendoti un sacco di possibilità di business.

Quindi per ricapitolare: avere un sito è fondamentale e obbligatorio.

fine myspace 3 peggiori consigli di marketing

3) COPIA LE STRATEGIE DI MARKETING DEI GRANDI BRAND (SE L’HANNO FATTO LORO…)

Altro consiglio che si sente spesso in giro. Altra cxxxta pazzesca direbbe il nostro ragioniere. Vediamo perché invece non devi seguire le gesta impareggiabili delle grandi multinazionali. In primis perché spessissimo e volentieri sbagliano pure loro. Solo che a differenza tua hanno le risorse finanziarie per metterci una pezza. Tu se sbagli crolli.

DAVVERO TI SEMBRA DI ESSERE SIMILE A COCA COLA?

Prima di copiare i grandi domandati quali punti in comune hai con essi? Se fatturi lo 0,1 di quello che fattura una big company ecco che con questa possiamo tranquillamente affermare che non hai nulla a che spartire. Quindi perché copiare? Pensi di arrivare allo stesso livello facendo le stesse cose? Al contrario molte di queste aziende hanno avuto successo facendo il contrario di ciò che faceva il leader di mercato.

Non solo. Sei sicuro di copiare cose fatte bene? Spesso le grandi aziende commettono errori che all’occhio di un profano possano sembrare brillantissime idee di marketing.

CHE TE NE SEMBRA DEL PLASMON DEI GRANDI?

Questo è un esempio classico che dovrebbe farti riflettere. Se non conosci alla perfezione che cosa significhi avere un posizionamento di marca potresti pensare che l’invenzione dei Plasmon dei grandi possa essere una trovata geniale. In fin dei conti quanti bambini cresciuti continuano a mangiare Plasmon? Giusto?

SBAGLIATO! Plasmon nella mente delle persone è il biscotto per bambini. Non esiste e non dovrebbe esistere un Plasmon da grandi. Siamo di fronte a quella che in gergo tecnico si chiama estensione di linea e che per ci fa marketing in modo serio equivale alla Peste Nera del ‘500. Non sto esagerando. Estendere la linea è l’inizio della fine. È il sintomo di una malattia. Spesso questa malattia è l’incompetenza dei manager in ambito marketing. Risultato? Dopo pochi mesi sono finiti negli scaffali dei discount perché non si sono verificate le vendite attese. Strano?! Nient’affatto. Bastava conoscere il Marketing.

plasmon da grandi estensione linea errori di marketing

E tu vuoi prendere spunto da questi?

Lascia perdere. La tua impresa e la tua azienda hanno bisogno di tutt’altro tipi di consigli e di tutt’altro tipo di marketing.

Pensa con la tua testa e fatti aiutare da chi non solo cerca il titolone per il suo prossimo video su Facebook. Il marketing è una materia molto più complessa e sofisticata. E fuggi dalle scorciatoie. Non esistono vie facili e veloci. Esiste lavoro, lavoro e ancora lavoro. E seguire i consigli giusti, lasciando perdere sedicenti Guru che hanno uno scopo diverso da quello di aiutare te e la tua azienda. Aiutano (giustamente) la loro causa che spesso è venderti libri!

VUOI SAPERNE DI PIÙ SUL MARKETING PER LA TUA IMPRESA?

Vuoi saperne di più sul marketing e di come aumentare davvero il fatturato della tua azienda?

Clicca qua per contattarmi subito oppure mandami una mail o un messaggio. Potrei davvero esseri utile ed aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi e quelli della tua impresa.

 

Nicola Benincasa
Pisa

nicola@nicolabenincasa.com

Consulente di marketing ed esperto di acquisizione clienti. Aiuto piccole, medie imprese e liberi professionisti ad aumentare i loro margini e i loro fatturati con il marketing. Volo in rete e volo in aria nel tempo libero con il mio kite!

No Comments

Leave a reply